lunedì 26 novembre 2012

Quiche light, ma buonissima: lo giuro!

(In questo post: quiche dietetica con base di verza e ripieno di verdure bio e ricotta)
Ormai ho perso il pargolo n. 1.
Pargolo...
Cambia fidanzata una volta a settimana, cambia magliette tre volte al giorno, si mette tanto di quel profumo, da essere, da solo, il responsabile del buco nero dell'ozono, nonché del buco nero del mio portafogli.
Esce di continuo e taglia i capelli pochi millimetri per volta.
Ha deciso che deve mettere un altro orecchino, porta pantaloni attillatissimi e maglie tre misure più piccole.
Di inverno usa le magliette e d’estate la felpa.
Vorrebbe anche depilarsi le gambe, ma, grazie a Dio, ancora non l’ha fatto…
Sente la musica ad un volume stratosferico e a nulla valgono le mie urla per fargli abbassare il volume… tanto non mi sente!
Studia poco e niente, e quest’anno è l’ultimo… si spera…
Però, si circonda di amici veri, carini, educatissimi e studiosi (quasi tutti), che passano più tempo a casa mia che altrove, tanto da voler tentare una affiliazione… Che poi, io neanche li tratto tanto bene! Li rimprovero, li sgrido, li cazzio… ma loro tornano, tornano sempre… E sono i fratelli maggiori del pargolo n.3, lo proteggono, lo fanno giocare, come il pargolo n. 1 non fa!
Ogni tanto penso anche a fare uno scambio, anche se lo scambio lo farei più volentieri con una ragazza. Ma quelle le tiene lontane da me, non me le fa conoscere, non le porta mai a casa. E forse è un bene, visto che, gira, vota e firrìa, c’è sempre qualcosa che non mi piace… e quando c’è qualcosa che mi piace, allora, la ragazza, non piace a lui… Chissà perché…

In fatto di cibo invece andiamo piuttosto d’accordo, lì riusciamo ad avere una tregua. E così è stato anche per questa quiche, che gli è piaciuta e non poco, nonostante abbia un ingrediente che a lui non piace affatto… Ma si sa, la verza fa tanto bene!!!




Quiche light con guscio di verza (da un’idea presa da Sale & Pepe)
Come non provare una versione dietetica di una quiche? Io che le adoro e le rifuggo peggio di Satana, visto il quantitativo di burro presente nella base?
Così invece la si mangia senza dolore (di fianchi) e con grande gusto!

Ingredienti:
Mezza verza biologica
300 gr ricotta di pecora freschissima
2 Barbabietole e foglie di barbabietole biologiche
1 confezione di pancetta affumicata (unica concessione poco light…)
1 uovo codice 0 o 1
50 gr di parmigiano
½ cipolla
olio
sale
Per prima cosa bisogna pulire la verza, staccando le foglie esterne più sciupate. Poi si staccano quelle esterne più grandi si lavano e si mettono a cuocere in poco acqua salata, fino a quando non si ammorbidiscono. Quindi si mettono a scolare. Nel frattempo ho preparato la verza rimanente. Ho tagliato a julienne la verza e la cipolla e le ho fatte cuocere al microonde per circa 15 minuti alla massima potenza insieme a olio evo.
Nel frattempo ho anche cotto le barbabietole fresche. Le ho lavate, sbucciate, staccato le foglie e lavate anche quelle. In una pentola ho messo dell’acqua salata a bollire, dove ho cotto le foglie delle barbabietole. Sopra, a vapore, ho invece cotto le barbabietole.
Quando tutto era freddo ho tagliato a dadini una barbabietola e ho tritato le foglie. Ho unito tutto con la ricotta, ho aggiunto un quarto di verza, il parmigiano, la pancetta e l’uovo. Ho mescolato il tutto e ho versato in una pirofila grande dove avevo steso 4 foglie di verza. Ho girato i lembi della verza e ho cotto al forno a 180° C (anche ventilato) per circa 20 minuti.
Servire caldo o freddo, va bene lo stesso!

Suggerimenti:
-la preparazione è totalmente gluten free, ma bisogna stare attenti alla pancetta affumicata;
-le verdure bio, non sono un must, ma se lo sono è molto meglio! Io le ho comprate al mercato bio del sabato a Villa Sperlinga.
-le uova codice 0 sono biologiche, codice 1 provengono da galline allevate all’aria aperta con mangimi naturali, e questo, invece, deve essere un must, perché alle altre danno gli antibiotici per non farle ammalare, e non vi dico come…
-se avete dei mini stampini individuali è anche meglio, ma le mie non so che fine abbiano fatto... Anzi, Dora, dove sono finite????

A presto
Stefania Oliveri

21 commenti:

  1. mhmhmmmm che bontà! è sempre bello leggerti! :) buona settimana :*

    RispondiElimina
  2. Ricetta interessante ma le barbabietole come le posso sostituire??

    RispondiElimina
  3. Ottima la tua quiche light!!! buonissima idea!!! ...e in bocca al lupo con il tuo pargolo n° 3!!! i miei figlioli sono ancora piccolini (3e mezzo e quasi 2) ma quando leggo i racconti di mamme con figli in età adolescenziale mi prende male!!!! Quanta pazienza che devi avere!!! Buona giornata carissima e salutami la amata sicilia!!!

    RispondiElimina
  4. Troppo buona!!!!! Te la copio subito!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Io amo le ricette light, quind, questa te la rubo.
    Il pargolo numero tre è un mito!!! :-D

    RispondiElimina
  6. Quando ho inizato a leggere mi è preso un colpo. Il pargolo numero TRE che si mette il profumo e cambia ragazza ogni giorno??? Più che lo stupore per il repentino cambiamento del tuo pargolo, ho pensato egoisticamente a me e al fatto che forse così non avrebbe più voluto giocare col mio. Poi ho capito ... hai sbagliato figlio ... ahahahha (tranquilla, non glielo dico!)

    RispondiElimina
  7. Infatti hai sbagliato pargolo.....tu parli del primo....perchè da ieri ad oggi mi sembrava impossibile che il 3 in una notte fosse diventato così!!!
    Lui che mi ha specificato che vuol farsi chiamare bambino :D .

    Hai fatto una quiche troppo bella da vedere e troppo buona da mangiare ..... ti bacio e buon inizio settimana, mi manchi e trasferitevi presto qui :D , baci Flavia

    RispondiElimina
  8. I piatti light sono sempre ben accetti, i fianchi ringraziano, la pancetta pure...se poi garantisci chq ui ci guadagna anche il palato bhè allora è la ricetta perfetta, anzi perfettissima!!!Buon lunedi

    RispondiElimina
  9. Hhehehe, piccoli uomini crescono!

    Mi gfanno tenerezza i ragazzi che crescono:)
    Stella, questa è un'idea figherrima, la copierò appena recupero le verza dell'orto di papà!

    RispondiElimina
  10. Dai, sarà una fase, crescerà e tornerà ad adorarti.
    CBellino il guscio di verza, ma non dirmi che anche nella pancetta può nascondersi il glutine? Non ci avrei mai pensato....

    RispondiElimina
  11. Luna Neraazzurra: grazie ciccina, anche a te!

    Mary: Sì, sì!

    Alessandra: con la verza o con qualsiasi altra verdura che ti piace

    Ilenia: il fato è che, purtroppo, crescono!

    Mimma: :)

    Muscaria: io le amo solo quando sono goduriose come queste!

    Stefania: loro crescono e io invecchio! ... e ho un cattivo rapporto con la matematica :D

    EliFla: sì ho sbagliato numero, am ho rimediato.... e spero solo di non doverlo scrivere di nuovo pure per il 3! :/

    Milla: assolutamente confermo! Il problema che dopo questa mi sono scofanata un dolce iper calorico... ma da qualche parte devo pur iniziare, no? :D

    Saretta: Che fortuna l'orto di papà! :*

    Murzillo: tu dici? :/

    RispondiElimina
  12. Parto dalla fine: ricetta copiata, sono a dieta per un mese e questa quiche è incredibile!!
    Passo al pargolo: dalle mie parti c'è una pargola e, a parte la depilazione che lei fa, per il resto è uguale al tuo di pargolo...vuoi provare lo scambio??
    Fammi sapere ! ;)

    RispondiElimina
  13. Complimenti per il tuo blog, davvero ben fatto, ti seguirò.se ti va diventa mio sostenitore sui miei blog, ti aspetto..
    http://ragazzocomune.blogspot.it/
    http://scrivimidamore.blogspot.it/

    RispondiElimina
  14. Wow stefy questa quiche é decisamente appetitosa e particolare davvero!! Ho due maschi anch`io per adesso sono piccoli ma il secondo é la fotocopia del tuo in mignatura:-)!!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  15. Deve essere sicuramente ottima se piace anche al "pargolo" ...
    Mi hai fatto morir dal ridere ma poi ho pensato "Oddio! Io ne ho due della stessa età! Aiutoooooo" tremo quindi al casino che combineranno quando cresceranno ...

    RispondiElimina
  16. Loredana: l'ebbrezza della femmina, mi piacerebbe!


    ragazzo quasi comune: grazie mille, lo farò!

    Dolci a go go: comincia bene, il piccolo! AHi. ahi!

    Emanuela: non voglio demoralizzarti... ;)

    RispondiElimina
  17. con questi adolescenti è una lotta continua, per un verso o per l'altro! lo vuoi un escamotage per saltare la bollitura della verza? mettila in congelatore e quando la esci è già bella che ammollata. Mia mamma fa così quando prepara le sarmale ;-)

    RispondiElimina
  18. prova ad usare la tecnica dell'opposto, con gli uomini vale sempre!"che bella maglia piccola, che bei pantaloni stretti, che bei piercing, ecc.." farà esattamente il contrario e anche in fretta!un bacione!

    RispondiElimina
  19. Idea grandiosa per la mia dieta!!!! Io che light-izzo ogni cosa a questo non c'ero ancora arrivata. Grazie!! =)

    RispondiElimina
  20. finalmente una bellissima idea per utilizzare le 3...dico 3 verze che ha comperato mio marito e che stanno a dormicchiare nel frigo in attesa che qualcuno si ricordi di loro!!! ma che bella idea...grazieeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina

Dimmi la tua...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails