martedì 2 marzo 2010

Lasagne al pesto di pistacchi per una serata fra foodbloggers!


Ritorna Gaia, finalmente! Perché anche se è una bugiarda patentata, io l'ho adorata fin dal primo momento che l'ho vista! Lei è il sole, la primavera, la gioia, la libertà, l'allegria! E quando se ne è andata ci sono stata così male. Mi è mancata ogni giorno e, ogni momento, pensavo a lei! Vi sembro esagerata? Sì, anche a me! Ma cosa ci posso fare? E' stato davvero così. E solo il pensiero che l'avrei rivista mi faceva sorridere. Così, finalmente è arrivato il momento. Domenica ci saremmo incontrate, stavolta tutte insieme, anche Roberta presente all'incontro.Così decidiamo di organizzare una cena, stavolta a casa di Patrizia che ci teneva tanto, e ci dividiamo i compiti. Cerchiamo nuovamente di farle assaggiare delle specialità siciliane, ma quanto è difficile quando c'è una celiaca di mezzo! Perché moltissime cose prevedono “la mollica” (il pangrattato)... Mi propongo per il primo, così almeno un problema è risolto. E Roberta mi consiglia di fare le lasagne al sicilianissimo pesto di pistacchi. E chi le ha fatte mai??? Mi assale la solita ansia da prestazione. Ma non mi do per vinta. Lasagne? E lasagne siano! La cui ricetta, però, mi viene data per telefono daRoby! “Prima di ogni cosa”, mi dice, “devi fare il pesto di pistacchi”, “ok”, penso, “questo lo so fare”. “Poi”, continua lei, “fai la bechamelle con il brodo vegetale”... se avesse potuto guardare la mia faccia, avrebbe visto al suo posto tre grossi (no, enormi) punti interrogativi impressi sopra. Mi riprendo dall'attimo di smarrimento ed esordisco “ah, sì, l'ho visto da Daniela (Menù Turistico), la so fare”, mento spudoratamente! “E poi assembli con le lasagne, se vuoi metti la mozzarella, la pancetta, il grana”. “Ok”, penso, “ce la posso fare”. Così mi metto alla ricerca spasmodica del basilico... ma vi immaginate a febbraio??? Dovunque, giuro, dovunque l'ho cercato, non l'ho trovato! Così mi viene il lampo di genio, “uso il pesto che ho fatto questa estate con il basilico piantato da me”! Ok, ricetta fatta. Orgogliosissima porto le mie lasagne da Patrizia, pronte per essere infornate, quando una domanda sorge in loro spontanea: “ma quale lasagne hai usato? Quelle fresche?” A quel punto mi rendo conto di aver fatto un errore grossolano. E ora che faccio? Mento spudoratamente per apparire una vera foodblogger competente, degna di questo nome o dico la verità, sperando nella clemenza della corte? Per un attimo, ma proprio un nano secondo, decido di mentire, poi la mia natura vince e confesso! “ok, io non sono brava con le lasagne...” balbetto, “non le faccio mai...” e poi senza glutine esistono solo versione secca e quindi non ci ho pensato neanche...” arrossisco! Giusto in questa occasione dovevo fare una figuraccia del genere! Ma penso che ormai il peggio è passato. Ma un'altra domanda mi spiazza, la perfida Roby, mi chiede: “ma le hai sbollentate, vero?” Il suo viso ha un'espressione speranzosa, ma incontra il mio, smarrito del tutto, “le...le...lessate prima?” Precipito nel baratro della vergogna! “Ora mento, devo mentire, per non deluderle”. Ma anche stavolta la natura è più forte di me e siccome io odio le bugiarde (capito Gaia????) mi fa confessare candidamente “io non le sbollento mai”. Disperate, ma cortesi, mi dicono “ma almeno la bechamelle, l'hai fatta abbastanza liquida” (“ma che è, un interrogatorio???) e quindi altra confessione choc: “boh, io non l'ho mai fatta col brodo, che ne so come era????” Penso all'enorme responsabilità che mi sono presa decidendo di fare un primo mai fatto... "Però", mi arrampico sugli specchi "il dado l'ho fatto io, mica è quello comprato"... (certo anche la pasta delle lasagne avrei dovuto fare, se fossi una vera FOODBLOGGER!!!) Ok, ormai è andata, mi sono sputtanata abbastanza. Non vi dico poi, quando scopro tutto il ben di dio che hanno preparato quelle altre due arpie! E come sono belle da vedere! Lo so, lo so, tutto per farmi fare brutta figura! Ci mettiamo a tavola che le lasagne sono pronte. Una tavola imbandita di tutto punto, piena di ogni ben di Dio! Tremo al pensiero che siano dure, insapori e immangiabili. Giusto la prima portata, quando ancora siamo tutti affamati, doveva essere la mia! Ma tant'è. Penso “la prossima volta non mi faccio fregare, un dolce preparo che almeno siamo tutti sazi e magari qualcuno neanche lo mangia...” Vedo tutti un po' titubanti... L'aspetto (nonostante l'orrida foto) non è male dal vivo... ma le aspettative non sono delle migliori. Per primi vengono serviti i bambini e per primi finiscono... E, miracolo, chiedono il bis!!! Capito il BIS!!! Così cominciamo tutti a assaggiare e nonostante tutto sono piaciute, le hanno finite e anche qualche adulto (e non faccio i nomi...) ha fatto il bis e anche il ter! Comunque abbiamo mangiato anche tutto il resto, senza problemi e scrupoli, era tutto una super meraviglia. Alcune pietanze le abbiamo fotografate (“contro la natura nemmeno la scienza”), ma mi sono accorta che non tutto è stato immortalato, perché comunque eravamo troppo impegnati a mangiare... e infine due dolci spettacolari: sua maestà la cassata di Roberta e lo zuccotto di Patrizia. E volete sapere una cosa, io sono riuscita ad assaggiarne solo due pezzettini piccolissimi perché ero davvero troppo sazia. Incredibile, ma vero! Ma la vera ciliegina sulla torta è che Patrizia carinamente mi ha fatto il pacchetto e mi ha dato tutta la cassata per portarla a casa... inutile dirvi che è già finita!
P.s. Forse non sono stata abbastanza chiara in proposito, ma Patrizia e Roberta hanno organizzato un menù totalmente gluten free per me... NON PENSATE ANCHE VOI CHE SONO DELIZIOSISSIME!!! O forse l'han fatto per fare ingozzare anche me, come un'oca???
PP.ss. Roberta ha pure comprato il pancarrè senza glutine e me lo ha portato, pensando che io potessi dimenticare i miei crackers... e così è stato: ho dimenticato i crackers! Come farei io senza i miei angeli custodi???
PPP.sss. Stavolta Gaia è andata via, ma io non sono più tanto triste... perché già ieri sera siamo state su Skype fino a mezzanotte e chi la lascia più???

La sublime cassata di Roberta.

Errata corrige: Questa pietanza era stata erroneamente scambiata per la caponata di carciofi di Roberta... chiedo venia all'autrice di questo piatto che invece era Patrizia e questi sono i "carciofi alla paesanella" (il nome, fra l'altro, l'abbiamo proprio inventato tutti insieme, perché diversi da quelli alla villanella, ma con ingredienti in comune). Purtroppo i fumi dell'alcol hanno fatto effetto... ma allora dov'è la foto della caponata? Comunque anche questi erano strepitosi e più di uno ha fatto il bis!


Le fave di Patrizia.


Lo zuccotto strepitoso di Patrizia
Le lasagne (poco fotogeniche) mie!!!

Ingredienti per le lasagne indegne di una foodblogger:
lasagne secche comprate al supermercato più vicino casa (se invece siete foodblogger seri e che si rispettano fate quelle fresche direttamente voi, ma non cercate qui la ricetta, perché non la torverete... mica sono una foodblogger seria e che si rispetta, io!)
mozzarella
pancetta affumicata
Per il pesto:
basilico
pinoli (ma altrimenti anche senza)
pistacchi
olio
sale
Per la besciamelle:

Dosi per la besciamelle come l'ho fatta io:

1,5 litro di buon brodo vegetale (eh, eh, eh, qui risollevo il mio nome!)

100 gr di maizena

30 gr di burro

mezzo cucchiaino di sale

noce moscata q.b.

grana a vostro piacere
Quindi procediamo per la realizzazione. Preparare il pesto. Qui i puristi, cambino blog, perché io lo faccio rigorosamente con il frullatore... Metto tutti gli ingredienti insieme e frullo, aggiungendo olio q.b. (deve essere piuttosto liquido...)
Quindi faccio la besciamelle con (anche qui i puristi, se sono arrivati fin qui, possono cambiare blog, perché io uso) il Bimby. Quindi metto tutto dentro e aziono e fa tutto lui!
A questo punto mescolo la besciamelle e il pesto e comincio a fare degli strati con la crema ottenuta, le lasagne, fette di mozzarella e grana, e dadini di pancetta fatti riscaldare in una padella senza niente. Finite con lo strato di lasagne ricoperte dalla crema e spolverizzate con abbondante grana. Mettete, quindi, al forno a 200° per una ventina di minuti o fino a quando la superficie non sarà dorata.

A presto
Stefania Oliveri

47 commenti:

  1. ma quali poco fotogeniche!!sono invece belle a vedersi e poi lo sai che i critici piu' duri sono i bimbi??se hanno fatto il bis certo ci sara' stato un motivo...ahahaah brava e come ho detto gia' a Patrizia siete proprio una bella cumacca!!!(comitiva)baciiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  2. LK'ho scritto anche da Patrizia....gelosa sono!!!Mizzica che bedde che site!!!
    E la tavola ne vogliamo parlare?? ahhhhhhhhhh......pure iooooo...uffaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!
    Vabbè, non importa, hai visto che portento la mia Gaiuccia è uno spettacolo di gioia!!!
    vi abbraccio tutteeeeeeeeeeeee...baciamo le mani beddazze!!!

    RispondiElimina
  3. Stefania carissima, ma quanto mi hai fatto ridere con questo racconto!!! e la storia del bis delle lasagne???non dire MAI il nome (Paolo)!inutile ripetermi che è stata una serata gradevole, anzi molto gradevole, com'è stata molto gradita la vostra visita. Riguardo la cassata di Roberta era "super", sai che mia figlia (che non si è accorta che l'ho data tutta a te) l'indomani la prima cosa che mi ha chiesto è stata la cassata di Roberta? sapessi quanto c'è rimasta male...inutile dirle che c'era il mio zuccotto, ma che vuoi l'erba del vicino è sempre più verde!un'ultima cosa, la foto dei carciofi mi sembra, se non sbaglio, che sono i miei carciofi alla "paesanella" li riconosco dalle olive nere.Non lo dico per toglierle il merito, anzi, la caponata di Roberta era più fotogenica, perchè perfetta! L'indomani me la sono pappata tutta io!Spero che questa meravigliosa esperienza si ripeta...baci.

    RispondiElimina
  4. ma...ancora Gaia? eh noooooo non è giusto....eheh ti mando una pernacchia capito?
    e mi mangio la lasagna anche se non è sbollentata...tiè...a me piace...e mi piace la besciamella con il brodo leggera....io la faccio pure con il latte d'avena ma pensa...sono solo i pistacchi che non trovo...solo schifezze o robe da mutuo...bah...un bacio tesoro

    RispondiElimina
  5. Complimenti a tutte quante!!...la cassata è davvero una mneraviglia.
    Ciao. Lisa

    RispondiElimina
  6. p.s....dimenticavo:le lasagne erano troooooppppooo buone!

    RispondiElimina
  7. siete fantastiche!!! troppo brave ad organizzarvi!!! un bacione.

    RispondiElimina
  8. ri-p.s.: ma la ricetta delle lasagne dov'è????
    le voglio fare domenica...urge ricetta, grazie!

    RispondiElimina
  9. ri-ri-p.s.: scusa, ma le cose le vedo poco alla volta, sono distratta, grazie per avermi aggiunta nel tuo elenco blog!!! sei un tesoro!

    RispondiElimina
  10. Da Reggio ci metto solo due ore per arrivare da quelle parti... avvisate quando avete intenzione di farci soffrire solo cosi in foto!!! Ottimo anche il TERRALE bevuto, o sbaglio. Baci.

    RispondiElimina
  11. Miiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!
    Invidia allo stato puroooooooooooo!!!
    per tutto, le persone, il cibo, il posto ma si può????
    VOGLIO ANCHE IO LA RICETTA DELLE LASAGNE!!!
    vi abbracio forte forte forte
    dida

    RispondiElimina
  12. @Max: occhio clinico, si intravede a malappena (boh, si scrive così???)!!! ;-)

    RispondiElimina
  13. Stavolta amore caro, ti sei salvata in calcio d'angolo...prima mi dai della perfida, poi chiami me e Patrizia arpie (quanto mi è parso la scena di Anastasia e Genoveffa con la povera Cenerentola)avevo iniziato ad i....armi (il vocabolo non sta per irritarmi , ma ben altro poco postabile).Ecco che alla fine mi mandi in brodo di giuggiole dandoci delle DELIZIOSISSIME ed anche ANGELI CUSTODI.Grazie tesoro, ma tu non sei da meno...lo dico davvero, sei una forza della natura e sprizzi simpatia da ogni poro.Sono sempre più felice di averti conosciuta e non smetterò mai di prepararti dei manicaretti glutenfree solo per te.
    Confermo che le tue lasagne erano deliziose così come ogni cosa posta sulla meravigliosa tavola preparata con tanta cura da Patrizia, ottima cuoca anche lei e perfetta padrona di casa.Confermo, la foto dei carciofi si riferisce a quelli di Patrizia a cui non voglio togliere assolutamente il merito...ad ognuno il suo!!!

    RispondiElimina
  14. Scarlett: Rossella sei proprio una dolcezza di persona, ma non c'è bisogno di adularmi così!

    Lady Cocca: mizzica, solo tu mancavi! Però, ora Gaia sta tornando e tutta tu te la strapazzi... Baciamo le mani bella gioia!

    Patrizia: No, non lo svelerò mai il nome che inizia per P e finisce per aolo! QUanto mi dispiace per la tua bambola! Allora urge che Roby ne faccia un'altra...
    Hai proprio ragione tesoro, sono i tuoi carciofi buonissimi; ho provveduto a rimediare all'errore... hai visto come sono rinco...???
    Ho messo la ricetta delle lasagne, ma da ottima foodblogger approssimata non ho le dosi, si fa tutto ad occhio... ma tu hai un ottimo occhio! Hai visto che ti ho aggiunta! Anche questa era stata una svista grossolana!!! Baci e ripeteremo prestissimo!

    Lo: l'avevo fatta con il latte di soia, ma con il brodo, mai. Ma sai volevo una ricetta un po' più light... visto che poi dovevamo strafogarci con tutto il resto...
    Quando vieni a trovarci tu????? Ti rifaccio il pesto e ti ricopro di pistacchi! Baci, cuore mio!

    dolceamara: Lisa la cassata era tanto buona, quanto bella... anzi no, era ancora più buona!!!

    Micaela: più brave le foodblogger serie... io ho fatto pochino... a parte il vino che è stata una scelta di mio marito...

    Max: Il vino, dicevo, essendo una scelta di mio marito (io non ne capisco niente) non so ancora dirti quale fosse, però so dirti con certezza che era molto buono... Max, quando vuoi, noi qua siamo e ti aspettiamo a braccia aperte!
    P.s. Mio marito è appena tornato e ha confermato che uno era Terrale Cataratto, uno era Nero d'Avola della Rallo e poi ce n'era uno tunisino portato da Gaia e Pagnotto!

    Dida: messa la ricetta... ma perché non fai un salto anche tu???

    Roby: dunque mia cara Genoveffa (che mi pare fosse la più alta fra le due...), tu e Anastasia mi avete messo in mezzo con tutte quelle domanduccie e io, che già alta non sono, mi sono rimpicciolita ancor di più... però, voi non siete delle sorellastre, ma delle sorelle amorevoli che pensate sempre a me!!! Ti lovvo
    Stefania

    RispondiElimina
  15. Ma quanto siete belle tutte e quattro!!! Accipicchia, belle e sorridenti...... un vero momento di gioia....contagioso!!

    Un bacio,

    Fabi

    RispondiElimina
  16. Sempre molto spiritosi i tuoi racconti. Fanno proprio bene all'umore.... e alla salute fanno bene le tue lasagne. Io non le ho mai fatte col pesto di pistacchi, non le conoscevo proprio! Salutami la bella Sicilia ... ho sentito che domenica scorsa avevate già ca. 24 °!

    RispondiElimina
  17. uffiiiii, non è giusto, Gaia per ben due volte!! però quanto belle siete, lo dico e lo ripeto!!

    RispondiElimina
  18. Ma siete fantastiche tutte quante!!!!!!!!!!!!!Mamma mia come sono contenta per voi!!!!
    UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  19. sto piangendo, prima per le risate e poi perchè non c'erooooo! hahahahaha! snif! snif! siete trooopppo belle tutte insieme! e visto che le lasagne erano buone .....mi consolo con quelle.....appena possibile! snif! snif!

    RispondiElimina
  20. eh brave, sono convinta che le tue lasagne fossero squisite, poi fatte con tutto quell'amore sono ancora più apprezabili!

    RispondiElimina
  21. Insomma, ormai ci hai preso gusto con questi incontri tra blogger! e le delizie culinarie non mancano mai eh? al prossimo ci uniamo pure noi!!
    ottima questa varante per le lasagne! originalissima!!
    bacioni

    RispondiElimina
  22. Cassandrina: Grazie Fabi, la contentezza di essere insieme ci ha fatto sicuramente più belle!

    Tina: eh sì, anche a 28° siamo arrivati! E infatti per il caldo avrei anche fatto un'insalata di riso al pesto di pistacchi... ma siccome ROby mi aveva detto le lasagne... lasagne ho fatto! Ed è stata anche la mia prima volta!

    Giò: eh già! e si dice che non c'è due senza tre...

    marifra: grazie tesoruccio!

    ele: dovremmo proprio prendere in considerazione l'idea di Max di fare un raduno...

    Lo: anche tu lo sei per me!

    iana: l'impegno e l'amore erano i due ingredienti che sicuramente le hanno fatte venire bene...

    manuela e silvia: allora vi aspettoooooo!!!

    RispondiElimina
  23. parma-palermo sola andata..ecco cosa mi piacerebbe fare!! che bella serata e che gnocche che siete!! tu con quegli orecchini megagalattici (si, anche io amo i gioielli discreti ihihiih), ti confesso che anche io non sono una perfetta foodblogger, pesto e besciamella rigorosamente col bimby!! ciao bellissima!

    RispondiElimina
  24. posso dire : io proverò a fare le tue lasagne, mi ispirano parecchio
    frullatore o bimby chi se ne frega,
    importante il risultato!!
    certe volte non cè tempo a fare le
    cose a mano.
    Brave,bravissime!!

    RispondiElimina
  25. dauly: ti adottiamo senza problemi, mia cara! E per quanto riguarda i gioielli discreti, i miei fratelli dicono che deriva dal mio senso di inferiorità (d'altezza o bassezza...) perché loro sono alti e io so piccolina... Evviva le foodblogger imperfette!!!

    ZuccheroFilato: sono contenta di non essere l'unica ad usare la tecnologia ... per la cucina!!!!!!!!

    RispondiElimina
  26. aaahh, ho capito allora il perchè!! dall'alto del mio 1,57 devo farmi notare in qualche modo!! informero' di questo mio marito...ma vale anche per anelli e collane?? ahahahah!!!!! un bacio!

    RispondiElimina
  27. in effetti le lasagne comprate...

    ma che figura fai fare a noi food-blogger celiache? che non potendo mangiare più glutine siamo diventate della quaquaraquà?

    e per di più senza sbollentarle prima? ma qui mancano i fondamentali!

    no, dico, io non so mica se ti parlerò ancora...

    parlare no, ma se mi vuoi invitare a cena e offrirmi un po' delle tue lasagne... giusto per non farle avanzare, eh...

    :-) :-) :-)

    p.s. se proprio ti interessa, al corso avanzato di cucina senza glutine che sto seguendo ho avuto una ricettina di pasta fresca fatta in casa che era squisita... presto la pubblicherò, ma è una bomba di colesterolo!

    RispondiElimina
  28. accidenti, ho l'acquolina in bocca!!! La cassata ha un aspetto favoloso e adoro le fave con la cipolla :D!
    E anch'io allora non sono per niente una foodblogger, visto che le lasagne, i tortellini e la pastasfoglia li compro sempre al supermercato...non ho abbastanza pazienza -_-! Comunque le tue lasagne sembrano davvero buone ^__^...mai provate però col pesto, a casa mia le facciamo solo col ragù ^^'!
    Che strano poi vedervi coi vestiti primaverili, mi ricorda natale e capodanno con lo scirocco XD! E intanto qui a Genova si gela ancora O_o! Dopo 3 mesi passati a casa a Palermo, mi sembra di vivere in un altro mondo XD eheh!
    Un bacio!
    Giuliana

    RispondiElimina
  29. un'altro incontro..tutto bellissimo......
    i vostri manicaretti e Voi...
    un bacio Enza

    RispondiElimina
  30. Visto che occhio cara Patrizia, è un vino che a casa mia non manca mai, @ Stefania prima o poi una passeggiatina la farò anche perchè dopo che ho vissuto per due anni li un pò il fascino della città mercati e leccornie comprese mi mancano. Ciao.

    RispondiElimina
  31. Belli gli incontri tra amiche...soprattutto quando si condivide una passione come la nostra ;-)
    baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  32. DAULY: per quanto mi riguarda assolutamente sì!!! Tutto rigorosamente enorme!!!

    Gaia: pubblica, pubblica che poi al colesterolo ci pensiamo!!! Per le lasagne... be'... ok, te le faccio assaggiare... ma perché qui non fanno i corsi che fanno da te???????? Urge venire lì da te, allora!!!!

    satsuki: e infatti c'era di nuovo scirocco.... e la cosa mi ha fatto piacere perché così Gaia, adesso, sa cosa significa!!! Torna presto!

    emamma: grazie di tutti i tuoi complimenti!

    Max: ti aspettiamo al più presto... occhio di lince!

    Anna Luisa e Fabio: la nostra comune passione ci unisce in un unico mondo!

    Baci

    RispondiElimina
  33. che belle che siete!!!!!
    che bella atmosfera, che bella cena, magnifici sentimenti ci arrivano dalle vostre foto!!!
    complimenti per il magnifico banchetto!!!
    baciiii

    RispondiElimina
  34. Opss... mi sono dimenticato di ringraziarti per il commento lasciato nelle mie pagine, ciao.

    RispondiElimina
  35. questi corsi qui a firenze li organizza direttamente l'AIC, ma ho visto che lo fa anche in altre parti d'italia. da voi niente?

    comunque se vuoi venire sei più che benvenuta! così faremo una cena da food-blogger anche noi!

    RispondiElimina
  36. Ciao, sai, anche io le compro secche e non le "sbollento" mai... altro che food-blogger!
    Secondo me però erano buonissime!
    Bacioni
    Evelin

    RispondiElimina
  37. Cucciolaaaaaaaaaaa, sono io Gaia! Sono qui da Ninia, è uno spettacolo di pazza anche idda!!!
    Ride, straride come te, è uno spasso e come dicevo da Roby, avrei fatto bene a portarmi i pannoloni per evitare spiacevoli inconvenienti anzi incontinenze :-)))
    Il racconto è divertentissimo, l'abbiamo letto assieme e abbiamo riso, Ninia, ho dovuto accudirla, stava vomitando dalle risate!!!
    Tesoruzzo del mio cuore, sentiamoci al più presto su santo Skipe...
    auguroni per domani, ti kiamooooooooooooooooooo.
    Baciamo le mani, con le unghie smaltate! ;-)
    Passo la tastiera a Niniuzza...

    Gioiaaaa.....innanzi tutto AUGURONI per domani...anche tu una pesciolinaaaaa, evvivaaa...

    Qui ho quella pazza scatenata di Gaia e mi hai fatto morire con il tuo racconto...siete bellissimissime e bravissimissime...spero tantissimissimissimo di potervi abbracciare un giorno...Un bacio grandissimo picciotta...
    Antonella

    RispondiElimina
  38. Fotogeniche o no chi se ne importa ... me ne mangerei due piatti!!

    RispondiElimina
  39. Gioia vieni da me ci sono due meravigliosi premi per te...corriii ti aspetto!!

    RispondiElimina
  40. Immagino sia stata una bella serata all'insegna del buonumore, se poi accompagnata da questi buonissimi piatti, che si vuole di più? Siete tutte molto carine! Un abbraccio

    RispondiElimina
  41. STEFANIAAAAAA!!!!
    Oddio che bello vedevi tutte insieme dopo avervi sentito in diretta! Ma lo sai che mi ha fatto un piacere immenso?Hai una voce troppo bellina (sì lo so la Gaia è meravigliosa), sei bravissima (sì lo so la Gaia è fantastica), mi avete fatto passà perfino l'influenza (sì lo so la Gaia è favolosa), un raggio di sole in una giornata di m***a!è proprio il caso di dirlo ;-)) mi sei piaciuta troppo (sì lo so la Gaia è strepitosa). Tutte e due mi avete fatto morì ed è stato un momento magico. Come dici?I piatti? Tesoro macchètelodicoaffà?? Non ho più parole ormai.Sublimi!
    Vi aspetto come mi avete promesso, eh?Non fate le furbine!
    Un abbraccio grandissimooooo!!
    Sì lo so anche a Gaia...
    ;-)

    RispondiElimina
  42. Belle voi e anche le vostre prelibatezze! :D che belli questi incontri!!
    Un abbraccio ciao arianna

    RispondiElimina
  43. ricetta acchiappata!!!
    magari potessi fare un salto non sai quanto lo desidero!
    ti abbraccio forte
    dida

    RispondiElimina
  44. ehi, qui non ci si può allontanare un momento che ti fanno le scarpe dietro la schiena!!
    miiii tradimento!
    :)
    splash!

    RispondiElimina
  45. Siete bellissime! Che voglia d'esserci!

    RispondiElimina
  46. uh che bello!!!!
    ...ci volevo essere...la prossima volta lo fate d'estate, così che ci rientrino pure i foodbloggers palermitanberlinesi? ciao!

    RispondiElimina

Dimmi la tua...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails